Cose fatte nel primo week end milanese, e poi l’inatteso.

  1. NI – l’ho trovata, era chiusa e visitabile solo nei giorni lavorativi cioè non so se ci potrò mai andare di nuovo. – andare a visitare la casa Museo di Alda Merini (e capire il perché di questa polemica)
  2. FATTO   fare un botto di lavatrici e relative stese (non stirate, non ce la posso fare)
  3. POSTICIPATO – scoperto esce mercoledì 18 –  andare al cinema a vedere Benvenuti al Nord (meglio se accompagnata da terroni only)
  4. FATTO – in modo molto carino, un covo di terroni (+un arabo) in questo posto molto milanese a cena a sbafare cotolette – salutare/rivedere un po’ di amici trapiantati qui
  5. (……….) – praticare un che di attività sportiva (e premiarsi poi con il bagno turco)
  6. SI FATTO ANCHE QUESTO e grazie a Dio niente sveglia alle ore 9 per andare in giro per mercatini vintage sotto il gelo con amico gay e amica fashion stylist – dormire ore di sonno senza nessunissima sveglia
  7. SI MA POSSO FARE ANCORA MEGLIO IL PROSSIMO WEcazzeggiare in lungo e in largo senza rimpianti
  8. SI ANCHE SE NON E’ SERVITO A MOLTO mandare una mail in redazione il giorno prima; in compenso ho visto alla tv Giuliano e mi sono chiarita un po’ le idee sull’Area C studiare quali saranno i prossimi ospiti di Che Tempo che Fa  per partecipare come pubblico alla trasmissione (visto che ho scoperto che la fanno sotto casa mia)
  9. NO! E SEGUE DISPERAZIONE NERA perché adesso si è rotto il fard! – comprare patriotticamente da Kiko un correttore occhi fondamentale per la sopravvivenza
  10. DIREI PROPRIO DI NO VISTO IL PUNTO 4 e gli annessi&connessi di una serata a Milano, soprattutto per gli autosmuniti, ma poteva anche essere peggio viste le mire da shopping compulsivo di sabato pomeriggio del mio accompagnatore, che ho saputo arginare con un acquisto davvero intelligente: da H&M, solo un paio di meravigliosi guanti di lana senza dita e con ponpon da 3 euro  – ommioddio ottimizzare il budget (cioè fare 1 solo aperitivo e stare ahimé alla larga dalle vetrine)

5 cose su 10 che non ho rimandato è un ottimo risultato per essere soltanto alla prima settimana milanese del 2012. – Mi chiedo, quanti di questi verranno disattesi già nel 2012? 

  

In più ho trovato:

Il campionato mondiale di sci di fondo sotto casa al Parco Sempione, e ho scoperto che la neve in città si può inventare.

      

Un temporary store ai Navigli con mille oggetti di design, capi d’abbigliamento e accessori come scarpe e borse bellissimi e stranissimi fatti da giovani designer selezionati da altri giovani appassionati e volenterosi per la vendita in store. C’erano le scarpepesce, le Fishoes appunto, la figa di legno (giuro, d’artista! e costa 35€), gli anelli e i gemelli fatti di lego e mela Apple, la macchina fotografica che scatta per un mese e poi ti distorce la realtà tipo Grande Fratello e il tè giusto per il Tèmpo.

one month cam

Un bar loschissimo e meraviglioso sul Naviglio Grande che si chiama Tabacchi perchè è anche un tabacchi, ma pure una tavernazza un po’ anni ’80 frequentata da mille tipi fuori come balconi, un po’ bohemién, un po’ indie, modelle e sfattoni pesanti,  con un baffone molto anni ’80 ex batterista jazz che gestisce il locale con luci verdi soffuse, mille whisky e il listino prezzi solo in lire. Le telecamere in videosorveglianza non so sinceramente a che servono. In compagnia di gente assortita e divertente, un po’ romana, calabra e un po’ brasiliana ci ho bevuto tante saidere che, ho scoperto, sono un po’ di ultimi e ripetuti bicchieri della serata…

 

Annunci

Informazioni su mirtilla22

sono in tutti i luoghi e in tutti i laghi, fra padania e trinacria, marketing e velleità giornalistiche, passando per libri, foto e scritture varie, tipo questa. mirtilla22(at)gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in UNA VITA DA MIRTILLA e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cose fatte nel primo week end milanese, e poi l’inatteso.

  1. choppa ha detto:

    Che bellèssa! Sai che il 30 gennaio (forse anche il 29) sarò a MIlano per un pranzo di lavoro a base di cotolette? Spero siano belle come quelle che hai mangiato tu.

    Baci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...