Mamme e pannolini Huggies vincono la prima edizione di IAB mixx a Milano

Mamma che ridere! è la migliore campagna di video marketing sul web italiana, realizzata da JWT per Kimberly Clark ed eletta ieri sera in occasione della prima edizione italiana di IAB mixx, il più importante concorso internazionale sulla comunicazione digitale.

La premiazione nella radical via Tortona a Milano è stata presentata da La Pina di Radio Deejay che, tra un bicchiere di vino sorseggiato “a canna” con disinvoltura sul palco e storpiature di fastidiosi job title markettari ha snocciolato il podio dei vincitori delle 10 categorie del concorso, mentre il service audio faceva di tutto per regalare fischi al microfono e rovinare le orecchie del pubblico dei nostrani comunicatori digitali accorsi all’evento. È interessante osservare la fauna della moderna agenzia creativa italiana: i copywriter con la pelata e gli art director sfattoni e un po’ bohemien, con cappello. Parola di navigato account manager di nota multinazionale della creatività pubblicitaria. Il cliente? Il più nerd.


Il concorso indetto da IAB ha collezionato oltre 100 campagne iscritte in tutt’Italia, che sono confluite in un sito vetrina con le best practice del settore. Che di certo, ad eccezione forse soltanto delle mamme blogger vincitrici, non sono quelle che hanno vinto ieri sera.

Leo Burnett l’ha fatta da padrona vincendo ben 5 premi su 10, uno dei quali (a voler essere proprio maligni) che ha come testimonial proprio La Pina, e soffiando ad altri più meritevoli il premio per il miglior Interactive video/Online commercial con una campagna virale un po’ deprimente e moralista per l’AVIS sulla donazione del sangue, ma sicuramente emozionale per i morbidi di cuore. Vincite incomprensibili come quella dei pop up animati di Cayenne per Media World, o anche soltanto molto tristi come quella di SEMS per il colosso del bricolage OBI Italia.

Alla fine, tante teste pelate, inglesismi e finti sfattoni. Pochi visionari veri ed esperti digitali. L’impressione è che abbia vinto la grande agenzia o il grande cliente. I piccoli – almeno per organico o dimensione –  i nuovi, quelli che hanno idee forti, competenze reali   e specifiche nel marketing digitale e capacità di innovazione vera sono rimasti in secondo piano. Se non altro almeno fino all’anno prossimo.

Queste sono le campagne che meritavano di vincere il premio Best IAB mixx 2012. Ah, dimenticavo, io sono di parte.

A Glass of Sicily

Incredible Fashion Town in Sicily

Annunci

Informazioni su mirtilla22

sono in tutti i luoghi e in tutti i laghi, fra padania e trinacria, marketing e velleità giornalistiche, passando per libri, foto e scritture varie, tipo questa. mirtilla22(at)gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in MIRTILLA GGGIORNALISTA e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...