Elezioni comunali a Palermo. Idee pratiche contro l’autoreferenzialità dei candidati

Stillicidio di facciotti sorridenti immortalati sui cartelloni pubblicitari di tutta la città, con buona pace dei concessionari che grazie alla campagna elettorale battono cassa. Schieramenti confusi che candidano imberbi dall’aria ancora più confusa, brulicare di icone social e slogan colorati in sostituzione dei simboli dei partiti. Microfoni e amplificatori di se stessi.

Il prossimo che correndo per una sedia qualunque a Palazzo delle Aquile mi dice che lo fa per Palermo e poi racconta la sua vitamorteemiracoli, al posto di dire semplicemente come intende:

– risolvere il problema dei posteggiatori abusivi

– ridurre il traffico veicolare e aumentare i parcheggi

– arginare il cancro delle municipalizzate e dei suoi dipendenti da sfamare

illuminare le strade della città

– mettere a posto le strade della città – tutte

Continua a leggere

Pubblicato in IL MIRTILLO PENSIERO | Contrassegnato , | 4 commenti

Ecco com’è il Centro non al Centro di Zamparini

Più della campagna elettorale per le prossime amministrative, più delle fallimentari primarie del centrosinistra, l’evento del momento in questi giorni a Palermo è l’apertura del nuovo centro commerciale Conca d’Oro, di proprietà del patron del Palermo Calcio Maurizio Zamparini.

Reduce da una settimana in un outlet village, appena tornata a casa dovrei probabilmente soltanto andare in spiaggia, o dal parrucchiere. Invece il mio obiettivo è studiare quella che ritengo sia la concorrenza, quello di mia madre invece una lavatrice nuova.

Continua a leggere

Pubblicato in UNA VITA DA MIRTILLA | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

MareMarzo Palermo

mai avevo visto una matrioska di barche..

Pubblicato in MIRTILLA VEDE, UNA VITA DA MIRTILLA | Contrassegnato | Lascia un commento

Le primarie a Palermo spiegate da Zoro

Questo video girato da Diego Bianchi in arte Zoro di Parla con Me è la summa che racconta alleanze, capacità e idee politiche degli aspiranti candidati del centrosinistra alle primarie delle prossime elezioni comunali a Palermo, e lo fa molto meglio dei programmi elettorali pubblicati sui siti web della neogiovane Rita Borsellino che fa volantinaggio nei mercati storici con Orlando, del Renziano di rottura Davide Faraone (no anzi, qui non c’è..) alle prese con le richieste di ampliamento dei cimiteri urbani, del mondano Fabrizio Ferrandelli e della squattrinata rossa Antonella Monastra.

Attenti alla colonna sonora, e poi..

Continua a leggere

Pubblicato in MIRTILLA VEDE, UNA VITA DA MIRTILLA | Contrassegnato , , , , , , , , , | 1 commento

Dieci motivi che per non lasciare (oggi) Milano

  1. i colori di Parco Sempione, in qualunque stagione e soprattutto in autunno al mattino
  2. (essere l’unica a) cantare in bici mentre vado in ufficio attraversando il parco
  3. ascoltare i violini che suonano davanti le vetrina di Max&Co in corso Vittorio Emanuele la sera all’uscita da lavoro
  4. le vecchiette di Milano, le sciure arzille e chiacchierone in gruppetto sul tram che profumano di buono
  5. i cortili segreti e nascosti di Milano
  6. poter ritrovare uno zaino dimenticato sul taxi
  7. i monelli che giocano sul prato al parco portati a spasso dalle tate che fanno comunella
  8. le strade sempre pulite e la cura di chi ci cammina sopra
  9. la neve il primo giorno
  10. le giornate di febbraio col sole

…..

Oggi non è una buona giornata per lasciare Milano, e non perchè è appena cominciata la settimana della moda milanese, ma perchè il sole di questi giorni è un regalo. Continua a leggere

Pubblicato in COSE BELLE, UNA VITA DA MIRTILLA | Contrassegnato , , , | 1 commento

Come nasce un film Pixar. A Milano una mostra per appassionati di tutte le età

Oggi è il primo giorno di disgelo a Milano, c’è anche un timido sole e tutto il bianco si sta sciogliendo. È sabato e non c’è migliore occasione per uscire dalla tana, fare una passeggiata senza rischiare di scivolare e andare a vedere una mostra.

A Porta Venezia, nel Padiglione di Arte Contemporanea di via Palestro fino al 14 febbraio si può visitare Pixar – 25 anni di animazione, un percorso multimediale tra bozzetti, video e plastici – che non sono come quelli di Porta a Porta, ma si tratta di omini tridimensionali d’argilla a forma di personaggi che tecnicamente si chiamano maquette –  alla scoperta dei retroscena creativi dei più famosi film di animazione della casa di produzione del compianto Steve Jobs, scomparso appena un mese prima dell’inaugurazione della mostra, John Lasseter ed Ed Catmull: dal primo Toy Story, ai due sequel, agli Incredibili, Monsters&co, Up, Ratatouille, Wall-E, Cars, Alla Ricerca di Nemo. 

Continua a leggere

Pubblicato in COSE BELLE, MIRTILLA GGGIORNALISTA | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Questa sera Milano si addormenta così!

😀

Questo slideshow richiede JavaScript.

Pubblicato in COSE BELLE, MIRTILLA VEDE, UNA VITA DA MIRTILLA | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Questa mattina Milano si è svegliata così!

Bianchissima, silenziosissima e scivolosissima…

Questo slideshow richiede JavaScript.

E le cose più belle sono gli omini spargisale per le strade e che Giuliano nell’emergenza antigelo ha pensato prima ai senzatetto.

Pubblicato in COSE BELLE, MIRTILLA VEDE, UNA VITA DA MIRTILLA | Contrassegnato , , , , , , , | 1 commento

Mamme e pannolini Huggies vincono la prima edizione di IAB mixx a Milano

Mamma che ridere! è la migliore campagna di video marketing sul web italiana, realizzata da JWT per Kimberly Clark ed eletta ieri sera in occasione della prima edizione italiana di IAB mixx, il più importante concorso internazionale sulla comunicazione digitale.

Continua a leggere

Pubblicato in MIRTILLA GGGIORNALISTA | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Vedere Benvenuti al Nord a Milano il giorno della manifestazione della Lega

Oggi a Milano è stata una splendida giornata. Un sole primaverile e tanta voglia di andare in giro, in bici o soltanto a camminare fuori per strada. È domenica e a Milano, a gennaio, c’è il sole. Un regalo inaspettato che forse per la prima volta in due anni stavolta mi ha fatto pensare di avere davvero esagerato con gli strati di lana…

È bastato molto poco a rovinare questo meraviglioso regalo della città. Pedalo contenta sulla mia BikeMi quando, sparpagliati fra Cadorna e Cairoli, ecco che come funghetti verdi vedo spuntare  gli ultras del Carroccio. Capisco che si è appena conclusa l’ennesima manifestazione della Lega Nord. A quanto pare, ha pure parlato Bossi. Stavolta per fortuna me lo sono risparmiato, tanto, complice il dialetto padano e il biascicare post-ictus del povero Umberto, non avrei compreso una sola parola, esattamente come era successo la prima volta che l’avevo visto dal vivo in campagna elettorale.

Rallento, li osservo, mi fermo, perché io ancora non ho capito, e li scruto come fenomeni atipici, da studiare. Non ho capito se sono dei fanatici xenofobi o se, al contrario, hanno i piedi ben piantati per terra e ciò che gli interessa è soltanto farsi i fatti propri, lavorare onestamente, produrre, arricchirsi e vivere sereni, con qualcosa tutti.
Hanno bandiera e striscioni – “Padania libera” dicono. Mi chiedo da che cosa. Da me? Dai terroni come me intendo? O dalle difficoltà economiche? Dai cinesi, dagli arabi, dagli africani? Dai comunisti? Da che cosa? Osservo.
Hanno dai venti ai centoventanni, tutti la stessa energia e lo stesso dialetto, la stessa volontà di indipendenza, per non dire secessione, da ciò che da Genova a Pordenone, da Varese a Bergamo, da Verona a Lodi, li rende tutti uniti e simili, l’Italia stessa.

Sempre oggi, a Milano, decido di andare al cinema con un mucchio di terruncelli a vedere Benvenuti al Nord, soprattutto per scoprire se alla fine Mattia a casa sua, al Sud, ci ritorna. 

Continua a leggere

Pubblicato in MIRTILLA VEDE, UNA VITA DA MIRTILLA | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento